venerdì 7 aprile 2017

Come la vista influisce sulla postura

Stavo leggendo questo articolo.
Per chi non avesse voglia di leggerlo si parla di come la mandibola influisca sulla postura.
Avevo inoltre già accennato al fatto che avrei parlato del libro "visione e postura".
Ed eccoci qua.

Visione e postura.
C'è una stretta correlazione tra il sistema visivo e l'orientamento nello spazio:
In piedi a occhi chiusi sfruttiamo il sistema propriocettivo e l'apparato vestibolare per rimanere in equilibrio; quando apriamo gli occhi sfruttiamo anche l'orizzonte ed altri riferimenti per stabilizzarci con maggiore efficienza.


Una prova tangibile di questo sono alcune giostre che ci mostrano oggetti in movimento mentre il nostro corpo è fermo, provocando sensazioni di vertigini e disorientamento che spariscono nel momento in cui si chiudono gli occhi (un esempio pratico è la magic House a Gardaland).

Un altro effetto simile lo si ha leggendo in un veicolo in movimento: il corpo registra un movimento, mentre gli occhi registrano una immagine ferma; questi due segnali vanno in conflitto causando (soprattutto in persone particolarmente sensibili) il mal d'auto. 

Affermiamo quindi che vi è correlazione tra visione e postura. Una correlazione più profonda di quanto si immagini: quando camminiamo non vediamo il mondo oscillare su e giu e inclinarsi di continuo perchè ad ogni passo e ad ogni movimento il sistema visivo risponde con un movimento uguale e contrario. Queso grazie al fatto che entrambi i sistemi hanno in comune il nervo trigemino.

Riassumendo: differenze di bilanciamento della postura possono influire sulla posizione degli occhi e viceversa.
Se gli occhiali non sono ben centrati, stanno storti o sono inclinati male indurranno un effetto prismatico fuori controllo; le immagini deviate dal prisma costringeranno gli occhi a variare di postura influendo a loro volta sulle tensioni muscolare di collo, schiena fianchi ecc fino ad arrivare ai piedi! Sono quindi importantissime le centrature (ahimè, ignorate negli occhiali premontati) e l'assetto degli occhiali stessi.

Se vi ci siete seduti sopra e son tutti storti correte dal vostro ottico a ripristinarne l'assetto!  Trattasi di un servizio di manutenzione spesso offerto senza costi aggiuntivi.

Un altro caso da tenere in considerazione è se un nuovo occhiale vi fa sentire le vertigini o vi da malessere. Potrebbe essere una cosa momentanea a cui ci si deve adattare ma potrebbe anche essere che stia influendo sulla postura, destabilizzando una situazione di equilibrio. Sentite il vostro ottico di fiducia: potrebbe essere un problema di assetto dell'occhiale, un astigmatismo mal tollerato, o uno sbilanciamento legato alle gradazioni stesse (ad esempio in presenza di forti differenze diottriche tra i due occhi).

Ad ogni modo non abbiate paura di andare dall'ottico. Spesso sono cose facilmente risolvibili con poche ma precise regolazioni.

venerdì 24 marzo 2017

C'è molta confusione sulla qualità delle lenti polarizzate

Stavo facendo delle ricerche e sono inciampato in questa community

http://spinning.forumcommunity.net/?t=6341067
Parlavano di lenti polarizzate.
Incollo qua il pezzo di discussione che mi ha fatti un po' storcere il naso.

mi dispiace deluderti ma gli unici polarizzatori seri in commercio sono Revo e i nuovi Oakley HDO, con tutuuo che i secondi sono pure leggermente superiori ai primi. Ora ti spiego i perchè.
Primo premetto che le uniche lenti polarizzanti serie sono di colore grigio-blu. Secondo devono essere il meno curve possibile per accentuare l'effetto di polarizzazione. Ma soprattutto c'è una cosa che pochi sanno:ovvero i problemi di distorsione. Le lenti normali polarizzanti, anche se quando le indossi ti danno una piacevole sensazione, hanno insita una distorsione molto difficile e costosa da eliminare, e questa è causa, alla lunga, di astigmatismo ed altri disturbi.Le HDO e le revo hanno trovato dei processi per minimizzare questo grande problema. Vi do un consiglio da amico (e il mio astigmatismo pre-Revo lo conferma) se non volete comprare lenti serie portate i polarizzanti il meno possibile e solo9 dove servono: è vero che proteggono meglio dalla luce prevenendo cataratta ecc...ma anche l'astigmatismo non è un bel compagno

Secondo questa persona le lenti polarizzate vanno usate il meno possibile perchè causano astigmatismo ed altri disturbi. Afferma anche che prevengano la cataratta.

Facciamo chiarezza:
Tutte le lenti con filtro UV400 aiutano nella prevenzione della cataratta.

Se sono presenti distorsioni generate dai filtri polarizzati la causa va ricercata analizzando il metodo costruttivo della lente:
é una specie di panino con maionese e prosciutto! Mi spiego meglio: ci sono degli strati esterni composti dalla lente (pane), uno strato composto dal filtro polarizzato (prosciutto) e un collagene per tenere tutto assieme (maionese).
Il filtro polarizzato è più o meno uguale per tutti.
Riguardo il materiale della lente, più è costoso l'occhiale e maggiore sarà la qualità e la stabilità nel tempo.
Infine parliamo del collagene: genera delle abberrazioni difficilmente percepibili che possono, in persone particoalrmente sensibili, generare qualche fastidio.

Le lenti HDO della Oakley in effetti sono fuse direttamente attorno al filtro polarizzato, evitando quindi l'uso di collageni!

Le lenti curve, per evitare distorsioni dovrebbero integrare un prisma di compensazione. Se c'è non danno problemi.

Quindi l'astigmatismo se l'è inventato?
No. Però potrebbe aver usato delle lenti di bassa qualità che  non integravano il prisma di compensazione o che al primo caldo estivo si sono incurvate abbastanza da generare qualche fastidio.
Inoltre ci sono astigmatismi generati da contrazioni muscolari che modificano la posizione del cristallino all'interno dell'occhio, indipendentemente dal fattore "polarizzazione"

Le conclusioni a cui giunge sono comunque corrette. Le lenti H2o della Revo e le HDO della Oakley sono ottime lenti, tra le migliori polarizzate, e non generano alcun disturbo! Disturbi che potrebbero invece generare gli occhiali comprati in autogrill a 15€

In conclusione si potrebbe anche dire che se costa poco, ci sarà un perchè!

lunedì 13 marzo 2017

Miopia e dieta


Miopia e dieta
Come può una dieta scorretta favorire l'avanzamento della miopia? Vediamolo insieme.



mercoledì 8 marzo 2017

#5 cause della miopia

Continua il nostro viaggio per cercare di capire (e prevenire) lo sviluppo della miopia.
Abbiamo visto nel precedente video di cosa si tratta. Oggi vediamone le causee



martedì 7 marzo 2017

Lenti progressive per bambini

Premetto che il titolo è abbastanza provocatorio.
Ma non è sbagliato.

Tutti ormai sanno, più o meno, cosa sia la miopia, l'ipermetropia o l'astigmatismo.
(se ci fossero dei dubbi ho pubblicato qualcosa a riguardo, potete ricercare miopia con lo spazio di ricerca che trovate in alto a destra).
E tutti sappiamo cosa sono gli strabismi, il cui nome tecnico sarebbe tropie.
Raramente si prendono in considerazione le forie.

Notate la somiglianza delle due parole? tropie... forie...
In effetti una parentela c'è: potremmo considerare le forie degli strabismi che il nostro sistema visivo corregge automaticamente; ma se li corregge che problema c'è?
Il problema riguarda lo sforzo che il sistema visivo è costretto a fare per un continuo allineamento.
Un ultriore problema riguarda il fatto che i movimenti di convergenza o divergenza degli occhi sono legati saldamente ai meccanismi stessi di messa a fuoco... tanto che si può ridurre la convergenza inibendo l'accomodazione!

Perchè però sto parlando di lenti progressive e non di lenti normali?
Vi sono molti casi (i più frequenti sono eccesso di convergenza e insufficenza di accomodazione) che possono essere risolti inserendo una lente neutra da lontano e una positiva da vicino. Per farle stare tutte in un occhiale si possono usare lenti bifocali o lenti progressive!

Una progressiva addizione sul vicino di +0,50 può, in alcuni casi da valutare durante la visita optometrica, riallineare gli assi visivi e ridurre lo sforzo accomodativo prevenendo l'avanzamento della miopia!

Per concludere: non è detto che la lente progressiva sia solo per i presbiti: è uno strumento che può essere utilizzato anche in altri frangenti.

venerdì 3 marzo 2017

#4 la miopia



Parallelamente allo sviluppo del blog continuo la pubblicazione anche di brevi video.
Questa volta parliamo di miopia.
Con questo video spiego in meno di un minuto cos'è la miopia.

Niente decimi o diottrie;
solo una semplice spiegazione del fenomeno.

Buona visione.


martedì 28 febbraio 2017

5 cose da fare per non diventare ciechi.

Ecco a voi 5 punti chiave per mantenere i vostri occhi in salute

1-Nutrizione: una dieta sana e varia.
Una buona alimentazione con frutta, verdura e la giusta qantità di grassi e zuccheri ci permetterà di costruire una buona struttura oculare, permetterà la ricarica dei fotorecettori e una efficiente risposta immunitaria in caso di necessità.

2-Idratazione: bere almeno un paio di litri al giorno.
Fattore importantissimo per favorire una buona lacrimazione e ridurre miodesopsie, prevenire opacizzazioni del cristallino o distacchi retinici legati a trazioni del vitreo. Se bevete poca acqua questa verrà dirottata verso organi fondamentali alla vita, come fegato e reni, e sottratta dunque ad altre strutture utili ma non fondamentali alla sopravvivenza.

3-Evitare vizi: fumo e alcol in particolar modo.
Fumare riduce l'afflusso sanguigno in generale: i capillari si gonfiano meno e la retina viene alimentata peggio. Inoltre irrita gli occhi e deteriora rapidamente la lacrima naturale. L'alcol fa lavorare molto il fegato per essere smaltito, il quale sottrae molta acqua.
Anche la sedentarietà non fa bene.

4-Informazione: se stai leggendo questi articoli lo stai già facendo. 
Non ti fermare. Internet è pieno di fonti che possono dare molte informazioni; Wikipedia ad esempio. Prima di sottoporsi a cure particolari chiedete sempre consiglio (dal vivo) a professionisti del settore.

5-prevenzione: fatta da professionisti!
Prevenire è importantissimo. L'occhio è un organo molto particolare composto da tessuti cellulari trasparenti e fotorecettori che sono una vera e propria estensione del cervello. Strutture che non sono sempre riparabili e che dobbiamo tenere sotto controllo. Importantissimi in questo frangente sono i controlli oculistici con l'osservazione della retina. Un bravo oculista è in grado di identificare con la sola osservazione del fondo retinico moltissime patologie; inoltre, qualora fosse necessario, può stabilire una terapia di recupero o di stabilizzazione.

6-consiglio bonus aggiuntivo - Non trasferirsi in repubblica Ceca.
Pare che trasferirsi nella Repubblica Ceca e ottenendone la cittadinaza si diventi a tutti gli effetti Cechi. Scherzi a parte, vorrei sottolineare che "Ceco" e "cieco" hanno significati differenti.