Lenti polarizzate, pregi e difetti

visione senza lente polarizzata sopra
...con lente polarizzata sotto
Rapido post supersintetico sulle lenti polarizzate:

Come sono costruite
Trattasi di una lamina inserita tra due lenti sottili che scherma le frequenze luminose polarizzate.
La lamina è solitamente fissata tramite un collagene. La qualità complessiva della lente è dunque proporzionale alla qualità delle due lenti sottili sopracitate e del collagene utilizzato.

Pregi:
Eliminano i riflessi da alcune superfici.
Ad esempio quello del cruscotto che, illuminato dal sole, viene proiettato parabrezza della macchina.
Un altro esempio sono gli specchi d'acqua i quali risulteranno più trasparenti permettendo di vedere meglio cosa c'è al di sotto della superficie.
Riducono il riverbero dalle superfici riflettenti come sabbia e neve.

Difetti:
Gli schermi dei cellulari o qualunque lcd, se inclinati perpendicolarmente alla polarizzazione, possono risultare neri in quanto dotati a loro volta di un filtro polarizzato. (più facile a vedersi che a spiegarlo).
I filtri polarizzati mettono in evidenza le tensioni sulle superfici trasparenti: Indossandoli si può ad esempio notare una scacchiera arcobaleno sul lnotto termico posteriore delle auto o sui bordi del parabrezza; questa caratteristica li rende sconsigliati per l'uso in moto in quanto potrebbero evidenziare le tensioni sulla visiera del casco (effetto al quanto fastidioso che ho potuto sperimentare di persona)!

Curiosità:
Incrociando due filtri polarizzati perpendicolarmente ottengo una schermatura tale da poter osservare una eclissi!

Note:
Come accennato eliminano i riflessi da ciò che osservo. I riflessi sulla superficie lente stessa possono comunque essere presenti: per eliminare quelli è necessario aggiungere il trattamento antiriflesso interno. Sulla superficie esterna della lente si possono comunque fare trattamenti di specchiatura senza alterare la visione dall'altro lato della lente.


Commenti