martedì 28 febbraio 2017

5 cose da fare per non diventare ciechi.

Ecco a voi 5 punti chiave per mantenere i vostri occhi in salute

1-Nutrizione: una dieta sana e varia.
Una buona alimentazione con frutta, verdura e la giusta qantità di grassi e zuccheri ci permetterà di costruire una buona struttura oculare, permetterà la ricarica dei fotorecettori e una efficiente risposta immunitaria in caso di necessità.

2-Idratazione: bere almeno un paio di litri al giorno.
Fattore importantissimo per favorire una buona lacrimazione e ridurre miodesopsie, prevenire opacizzazioni del cristallino o distacchi retinici legati a trazioni del vitreo. Se bevete poca acqua questa verrà dirottata verso organi fondamentali alla vita, come fegato e reni, e sottratta dunque ad altre strutture utili ma non fondamentali alla sopravvivenza.

3-Evitare vizi: fumo e alcol in particolar modo.
Fumare riduce l'afflusso sanguigno in generale: i capillari si gonfiano meno e la retina viene alimentata peggio. Inoltre irrita gli occhi e deteriora rapidamente la lacrima naturale. L'alcol fa lavorare molto il fegato per essere smaltito, il quale sottrae molta acqua.
Anche la sedentarietà non fa bene.

4-Informazione: se stai leggendo questi articoli lo stai già facendo. 
Non ti fermare. Internet è pieno di fonti che possono dare molte informazioni; Wikipedia ad esempio. Prima di sottoporsi a cure particolari chiedete sempre consiglio (dal vivo) a professionisti del settore.

5-prevenzione: fatta da professionisti!
Prevenire è importantissimo. L'occhio è un organo molto particolare composto da tessuti cellulari trasparenti e fotorecettori che sono una vera e propria estensione del cervello. Strutture che non sono sempre riparabili e che dobbiamo tenere sotto controllo. Importantissimi in questo frangente sono i controlli oculistici con l'osservazione della retina. Un bravo oculista è in grado di identificare con la sola osservazione del fondo retinico moltissime patologie; inoltre, qualora fosse necessario, può stabilire una terapia di recupero o di stabilizzazione.

6-consiglio bonus aggiuntivo - Non trasferirsi in repubblica Ceca.
Pare che trasferirsi nella Repubblica Ceca e ottenendone la cittadinaza si diventi a tutti gli effetti Cechi. Scherzi a parte, vorrei sottolineare che "Ceco" e "cieco" hanno significati differenti. 



mercoledì 22 febbraio 2017

La lente migliore del mondo!

Farò un video a riguardo.
Ma fare i video richiede più tempo di quanto immaginassi!
(dietro 2 minuti di video ci sono almeno 3 ore di lavoro tra stesura testi, riprese e montaggio)
Ma bando alle ciance e andiamo a parlare della migliore lente del mondo.

Prima di tutto devo però porre delle basi:

1- Le lenti sono tutte fatte nello stesso modo, ovvero un disco di materiale trasparente lavorato su due superfici. Non faccio io queste regole: è fisica ottica. Quindi una lente sferica della Zeiss, Essilor, Rodenstock o qualunque altro marchio vi venga in mente è costruita esattamente allo stesso modo. Stesso discorso per le geometrie asferiche, biasferiche. progressive (ci sono delle variazioni ma non cambia nulla)

2- Il secondo punto fondamentale è il materiale trasparente di cui è fatta la lente. Tutti i produttori hanno gli stessi materiali. la lente con indice refrattivo 1,500 o 1,600 o policarbonato (perdonatemi ma non vi farò l'elenco) le hanno praticamente tutti. Inoltre ogni lente ha i suoi pro e contro. Le lenti supersottili sono otticamente meno performanti del vetro, alcuni materiali ingialliscono ma bloccano gli ultravioletti ecc.

3- Per finire ci sono i trattamenti. Anche qua i vari produttori tendono ad avere una sovrapposizione delle loro lenti nei listini e siamo punto a capo. Inoltre l'antiriflesso rende la lente più trasparente ma i trattamenti selettivi sulla luce blu la rendono leggermente più gialla e con dei riflessi viola/blu talvolta abbastanza vistosi che possono non piacere.

Tornando alla domanda iniziale.
Spesso mi viene chiesto se son meglio le lenti Zeiss o Essilor. Se suggerisco Hoya o Rodenstock.
In realtà sono tutte abbastanza uguali.

Ho clienti a cui si son rovinate le lenti della Essilor e con altre marche non gli era mai successo prima.
Ne ho alcuni che trovano scomode le lenti progressive della Zeiss. Altri che non ne possono fare a meno! Altri delusi da quelle della Essilor o Hoya. Cito marchi famosi ma il discorso è lo stesso su realtà meno conosciute come Opto-In.

La verità è che non esiste una lente migliore di altre. Per lo meno non una che va bene per tutti!
Sta nell'abilità dell'ottico valutare la lente migliore e consigliarvela.
Sceglietevi un ottico. Conoscetelo e fatevi conoscere. La lente migliore per voi verrà da se.