venerdì 25 gennaio 2013

manutenzione 2! Occhiali!

Ecco alcune note per aumentare la durata degli occhiali.
è sotto forma di elenco di cose da non fare

-Evitare temperature elevate.
Il caldo danneggia il trattamento antiriflesso. Non parlo del semplice caldo estivo, fino a 45 gradi le lenti reggono bene... le cose cambiano se sto vicino ad un fuoco per cucinare o se lascio gli occhiali dentro la macchina parcheggiata al sole!

-Attenzione ai prodotti per la pulizia.
Vetril o detersivo per piatti sono prodotti decisamente aggressivi e possono danneggiare la superficie delle lenti. Acqua e sapone neutro (quello delicato per le mani) vanno bene. Potete chiedere consigli anche al vostro ottico di fiducia che potrà consigliarvi i prodotti più adatti alle vostre lenti.

-Attenzione all'acqua!
Va benissimo per la pulizia... ma ricordatevi di asciugare bene!
Le montature in metallo possono ossidarsi e dovete porre particolare cura alle giunture delle aste:
Spesso l'acqua rimane nel meccanismo delle astine flessibili, ossidando il pistoncino che si irrigidisce e/o cede.

-Controllare le viti
Verificare che siano in sede e ben avvitate quelle che bloccano la lente.
Controllare anche quelle sulla giuntura dell'asta devono essere in sede ma non troppo strette! Se si irrigidisce il movimento dell'asta si mette sotto sforzo la giuntura che rischia di rompersi.




Buona visione!

mercoledì 23 gennaio 2013

Mi dia le lenti grandi così ci vedo meglio!

La mia missione di oggi è sfatare un mito: "per vedere bene ci vogliono occhiali grandi".
Non è una affermazione del tutto sbagliata; ma nemmeno del tutto giusta!
Molte persone sono infatti convinte di vedere meglio se le lenti degli occhiali sono molto grandi.

Dobbiamo analizzare, prima di tutto, alcuni fattori:
La visione avviene in parte nell'occhio, dove viene proiettata l'immagine, ed in parte nel cervello, dove l'immagine viene elaborata.
Il nostro occhio è a tutti gli effetti una pessima macchina fotografica che scatta immagini imprecise, deformate e cromaticamente scorrette. Riusciamo a vedere bene grazie all'elaborazione delle immagini che avviene successivamente dentro la nostra testa, con un'efficienza tale da non rendercene nemmeno conto!

Tuttavia, in molti casi, l'immagine percepita dall'occhio talmente deteriorata da non essere interpretabile.
Sono casi in cui vi è la presenza di un difetto refrattivo (miopia, ipermetropia, astigmatismo presbiopia) o di un occhio danneggiato da eventi o patologie.
Nel primo caso (il più diffuso) basta indossare un paio di occhiali per risolvere il problema.
Le lenti per occhiali infatti deviano la luce permettendo all'occhio di vedere nitidamente, ma comportano una visione corretta solo al centro della lente: più ci si allontana dal centro e più le immagini diventano incurvate. Inoltre, maggiore sarà la gradazione delle lenti e maggiori saranno queste deviazioni.

Qualcuno obbietterà asserendo che con una lente grande ha un campo visivo maggiore, tuttavia il campo visivo che sfruttiamo per vedere nitidamente occupa un angolo di circa 3°, contro i 180° di visione totale retinica. I restanti 177° servono solo ad orientarsi e percepire oggetti di fianco a noi al fine di evitare di sbattervi contro qualora ci muovessimo. Se provate a mettere qualcosa di fianco a voi, ai limiti del campo visivo, potrete percepirne vagamente forma e colori; non di certo i dettagli!

In poche parole un occhiale con lenti molto grandi rischia di farvi girare la testa più facilemnte di uno con lenti piccole. E' anche vero che un occhiale con lenti troppo piccole (soprattutto lateralmente) non permetterebbe all'occhio di potersi muovere lateralmente continuando a vedere nitidamente. Per fotuna lenti così piccole non ne fanno, se non per i casi di ipovisione.

Anche le lenti progressive, grazie alle nuove tecnologie, non necessitano più di occhiali grandi.

Molte persone affermano di vederci meglio con delle lenti grandi, non accusano disturbi o squilibri. Perchè?
Non è facile rispondere. A volte le lenti hanno gradazioni molto basse. A volte la persona che le porta ha una  elevata capacità di adattamento. Queste persone probabilmente si sentiranno anche più sicure con una lente grande.

In conclusione posso affermare che non sono le dimensioni delle lenti che contano, ma chi le porta!