Post

Visualizzazione dei post da 2013

Perchè andare dall'oculista!

Molti clienti vengono da me carichi di dubbi sulle loro condizioni visive.

Finisce dunque che arrivino in negozio a richiedere una visita fatta dall'ottico.
E molti clienti affermano che i miei controlli siano più scrupolosi di quelli degli oculisti.
Allora perchè pagare l'oculista o aspettare 6 mesi per una visita con la mutua?

Presto detto: l'oculista è un medico.
Come in tutte le professioni ci sono quelli più bravi e quelli meno bravi.
Rimane però il fatto che sia un medico. Dunque con una laurea in medicina e una specializzazione in oculistica. Potremmo quantificarli in 10 anni di studio.

10 anni di studio che, soprattutto in confronto ad un semplice diploma di ottico, hanno un loro peso!
Talvolta mi trovo in disaccordo con alcune scelte che contrastano con i miei studi di optometria.

Tuttavia i controlli oculistici sono necessari:
Grazie ad essi si possono prevenire e gestire molte patologie altamente debilitanti.
Parlo di quelle patologie che coinvolgono principalme…

Le regole sono le regole (un giretto dal commercialista)

Immagine
Ma quali sono le regole?
Parlo della detrazione dalla denuncia dei redditi.

Fino all'anno scorso mi era sufficiente emettere lo scontrino dotato del codice fiscale (a.k.a. scontrino parlante), come quelli emessi dalle farmacie.

Da quest'anno negli scontrini troverete scritto anche "prodotto con marcatura CE".
La cosa che rende complesso il tutto è che nella compilazione per la detrazione dei redditi viene attualmente richiesta la stessa dicitura... e la detrazione che si fa adesso viene fatta sugli scontrini dell'anno scorso!

Come si risolve il problema:
Conservate le confezioni delle lenti a contatto, dei liquidi (dovrebbe essere sufficiente il bugiardino al loro interno, se presente) e le conformità degli occhiali.
Su questi documenti sono riportati tutti i dati dei vostri acquisti.

Qualora non li aveste conservati il vostro ottico dovrebbe potervi fornire le conformità relative ai prodotti acquistati.

Purtroppo non vi è molta chiarezza:
non si capisce se si d…

L'elefante e la farfalla

L'elefante e la farfalla.
Non come la canzone di Michele Zarrillo.
Eliminiamo la farfalla e ci rimane l'elefante... Ma quello che ci interessa in realtà alla fine di questo discorso un po' contorto è il raduno degli elefanti, un motoraduno che si svolge in Germania tra Gennaio e Febbraio.
Ci siamo andati. Faceva freddo. Ne abbiamo approfittato per testare alcuni prodotti ottici in situazioni estreme.

Siamo stati sottoposti a temperature che andavano da +5 a -9. Il tutto moltiplicato per la velocità del mezzo.
Spostandosi vi è infatti un ricambio di aria fredda che colpisce il nostro corpo. Ad esempio, quando ci spostavamo a 80 km/h con una temperatura di -5° percepivamo -27°.

Tenendo conto dell'effetto raffreddante del vento e della temperatura corporea media di 36° abbiamo raggiunto facilmente differenze termiche di 60°. E assieme a queste differenze termiche abbiamo dovuto affrontare una vecchia nemica: la condensa.

Quando l'aria aumenta di temperatura assorbe ac…

manutenzione 2! Occhiali!

Ecco alcune note per aumentare la durata degli occhiali.
è sotto forma di elenco di cose da non fare

-Evitare temperature elevate.
Il caldo danneggia il trattamento antiriflesso. Non parlo del semplice caldo estivo, fino a 45 gradi le lenti reggono bene... le cose cambiano se sto vicino ad un fuoco per cucinare o se lascio gli occhiali dentro la macchina parcheggiata al sole!

-Attenzione ai prodotti per la pulizia.
Vetril o detersivo per piatti sono prodotti decisamente aggressivi e possono danneggiare la superficie delle lenti. Acqua e sapone neutro (quello delicato per le mani) vanno bene. Potete chiedere consigli anche al vostro ottico di fiducia che potrà consigliarvi i prodotti più adatti alle vostre lenti.

-Attenzione all'acqua!
Va benissimo per la pulizia... ma ricordatevi di asciugare bene!
Le montature in metallo possono ossidarsi e dovete porre particolare cura alle giunture delle aste:
Spesso l'acqua rimane nel meccanismo delle astine flessibili, ossidando il piston…

Mi dia le lenti grandi così ci vedo meglio!

La mia missione di oggi è sfatare un mito: "per vedere bene ci vogliono occhiali grandi".
Non è una affermazione del tutto sbagliata; ma nemmeno del tutto giusta!
Molte persone sono infatti convinte di vedere meglio se le lenti degli occhiali sono molto grandi.

Dobbiamo analizzare, prima di tutto, alcuni fattori:
La visione avviene in parte nell'occhio, dove viene proiettata l'immagine, ed in parte nel cervello, dove l'immagine viene elaborata.
Il nostro occhio è a tutti gli effetti una pessima macchina fotografica che scatta immagini imprecise, deformate e cromaticamente scorrette. Riusciamo a vedere bene grazie all'elaborazione delle immagini che avviene successivamente dentro la nostra testa, con un'efficienza tale da non rendercene nemmeno conto!

Tuttavia, in molti casi, l'immagine percepita dall'occhio talmente deteriorata da non essere interpretabile.
Sono casi in cui vi è la presenza di un difetto refrattivo (miopia, ipermetropia, astigmati…