Post

Astigmatismo, confusione e (spero) chiarimenti.

Immagine
Nel lontano Marzo del 2012 scrissi questo post sull'astigmatismo cercando di spiegarlo a parole semplici.
Oggi, a distanza di 5 anni faremo qualche valutazione in piú. Nella miopia ho le immagini che si focalizzano prima di arrivare sulla retina; Nell'ipermetropia si focalizzano oltre la retina;
In pratica nelle ricette se qualcosa ha segno "-" significa che sono nitide prima di raggiungerela retina, se ha segno "+" sono a fuoco oltre la retina.

Per avere una immagine nitida il punto focale non deve essere ne' prima ne' dopo ma sulla retina!
Con l'astigmatismo le cose si complicano: dobbiamo dividere la focalizzazione secondo due linee perpendicolari che chiameremo focali.
Queste due linee perpendicolari possono essere orientate in diversi modi ma noi per semplificazione le considereremo a 90 e 180 gradi. Una verticale e l'altra orizzontale.

La distanza dalla retina di queste due focali determina l'ammontare del mio astigmatismo.
Mettiamoc…

tiriamo le somme di questo 2017

Immagine
Oggi 2 gennaio tiriamo un po' le somme di questo 2017
É stato un anno di soddisfazioni e sacrifici: sono riuscito ad andare al mio terzo Elefantentreffen, ho conosciuto persone stupende , ho venduto il sidecar che mi ha accompagnato per ben 6 anni, ho praticamente fatto le vacanze estive a Gardaland e sono riuscito a diplomandomi come optometrista.
Ho iniziato l'anno col botto: 4641 visite... contro 473 del Gennaio precedente! e ho chiuso quest'anno con 5911 a Dicembre ed un picco di 7228 visite a Novembre. Insomma: questo blog assorbe molto tempo libero... ma sta prendendo piede e ne sono fiero!
Ad oggi ancora nessun commento da parte di hater. I post piú visitati in assoluto (dal 2012 ad oggi) sono stati: Lenti sottili? Si, grazie. La lente migliore del mondo! Occhiali molto economici.
nell'ultimo mese La lente migliore del mondo! Lenti sottili? Si, grazie. Le lenti rovinano la vista? Perché le lenti costano tanto Quelle maledette abitudini!

Noto con piacere che nell'ul…

Chiudere un occhio sul mal di testa.

Immagine
Mal di testa.

I motivi per cui viene il mal di testa sono molteplici; talvolta legati alla circolazione e alla pressione del sangue, talvolta alla digestione o ai dolori cervicali.
Quello che prenderemo in considerazione oggi, visto che in questo blog si parla di ottica e optometria, é il mal di testa causato dagli occhi.
La causa, a dirla tutta, non é legata direttamente agli occhi, ma al loro orientamento. In una situazione normale gli occhi puntano su oggetti distanti divergendo o su oggetti vicini convergendo. In questo modo si evita di vedere doppio ció che si sta osservando e la diplopia fisiologica nel campo periferico permette di percepire ed apprezzare la profonditá tridimensionale.
Talvolta capita peró che i due occhi non vadano pienamente d'accordo e non puntino nello stesso posto! In questi casi il sistema visivo attua degli stratagemmi per raddrizzare gli occhi ed evitare di vedere doppio, il piú delle volte consumando le riserve fusionali.
Un metodo "fatto in cas…

Ottica Fin, il mio sponsor.

Immagine
Quest'anno é un anno speciale:
Ottica Fin compie 80 anni.
É per me doveroso parlarne perché é grazie a questo piccolo negozio che ho potuto studiareottica e appassionarmi all'optometria. Senza di esso non esisterebbe nemmeno questo blog o il canale youtube.
Il negozio venne aperto nel 1937, sotto le logge della basilica palladiana, da mio nonno: Umberto Fin.
A quei tempi era tutto piú semplice: non esisteva la vasta scelta di montature e lenti di cui disponiamo ora; c'era meno concorrenza e le esigienze visivie erano piú limitate. Mio nonno si occupava solo di vendita  e montaggio degli occhiali e faceva il fotografo. Fu mio padre ad introdurre i controlli visivi e a informatizzare il magazzino. Nel 2005 abbiamo aperto un secondo punto vendita di cui ho la gestione e nel quale mi potrete trovare nei giorni di apertura.
Oggi si da molto peso sia all'estetica che al comfort dell'occhiale. Si pone grande attenzione alle gradazioni ed alle centrature; cerchiamo non so…

Ottico evolve in Optometrista!

Immagine
No, non stiamo parlando dei digimon o pokemon, in cui un buffo animaletto che sia chiama "Ottico" sale di livello e diventa un buffo animaletto "Optometrista".

L'ottico lo conosciamo tutti: é colui che vende gli occhiali ed é abilitato alla valutazione di difetti visivi semplici quali miopia e presbiopia.
Ma chi é l'optometrista? É l'esperto di misurazione della vista. A differenza dell'oculista che ha studi incentrati su medicina, anatomia, chimica e patologia e funzionalitá dell'organo, gli studi dell'optometrista si concentrano sugli aspetti di misurazione e funzionalitá della vista, non solo come messa a fuoco ma anche tenendo conto delle interazioni del sistema visivo a livello binoculare col resto del corpo e l'ambiente che ci circonda. Puó prescrivere lenti per miopia, presbiopia, astigmatismo e ipermetropia.
In italia ci sono due modi per diventare optometrista: Si puó conseguire una laurea in optometria seguendo un corso universi…

Perché le lenti costano tanto (e alcune costano veramente poco)

Immagine
Come disse un tizio che conosco: "il problema maggiore delle lenti é che sono trasparenti!"
Tra una lente trasparente e un'altra lente trasparente cosa cambia? A occhio, il piú delle volte  non siamo in grado di vederlo; qualcuno, raramente, percepisce le differenze tra una lente in vetro e una in policarbonato... ma il piú delle volte non cogliamo consciamente le differenze tra una buona lente ed una di pessima qualitá. Il problema maggiore é che le lenti, se fatte male, possono portare a disturbi visivi o addirittura danneggiare la vista!

VI porteró oggi un un breve "viaggio" per capire cosa incide sui costi delle lenti.
Partiamo dalle lenti meno costose in assoluto: quelle che troviamo montate nei premontati. I premontati sono gli occhiali che trovate ovunque, dai negozi di ottica agli autogrill, dalle farmacie al giornalaio. hanno costi esigui per il fatto che son tutti uguali, con le stesse centrature e la costruzione in serie abbatte i costi di produzione…

Quelle maledette abitudini! (igiene visiva)

Immagine
Una cosa con cui mi trovo spesso a fare é giocare a braccio di ferro con le abitudini. Non quelle abitudini come alzarsi alle 7 di mattina; quelle fanno parte della routine e possiamo considerarle abitudini virtuose
Parlo delle abitudini del sistema visivo. Senza rendercene conto ne siamo schiavi.
Vi sono tutta una serie di abitudini sbagliate che andrebbero combattute ed altre che invece dobbiamo assecondate per non generare discomfort.

Le prime in assoluto da combattere sono quelle legate alla postura:
Quante volte capita di vedere i ragazzi a scuola praticamente stesi sui banchi che impugnano la penna come un gorilla afferra una banana? E quante volte ci troviamo ingobbiti con la testa china sul cellulare?
Vi sono poi abitudini legate alla distanza di lettura, anche queste piuttosto insidiose: guardare troppo a lungo e a distanze brevi mette sotto sforzo il sistema visivo generando false miopie (che si presentano soprattutto a fine giornata), bruciore agli occhi, dolori cervicali …